LO ZENZERO……LA RADICE DI LUNGAVITA


Lo zenzero è una radice versatile, dai mille usi, con delle proprietà benefiche e stimolanti.

Ha un profumo intenso aromatizzante dal sapore piccante ed è straordinaria per preparare degli ottimi piatti.

Il succo che viene ricavato dalla radice di zenzero fresca, (dopo averla grattugiata con l’apposita grattugia), viene utilizzata in cucina per approntare zuppe, brodi, condimenti e salse per accompagnare della tempura mista o dei sushi di pesce, oppure per fare piatti specifici o dei  rimedi naturali.

La radice di zenzero fresca ha dei principi attivi che leniscono e calmano il dolore, preparando dei rimedi naturali si possono ottenere dei buoni risultati.

Utilizzando qualche goccia di succo di zenzero nel tè oppure in una tisana calda, rilassa e aiuta la digestione.

L’impacco di zenzero è un rimedio naturale esterno, che viene utilizzato per stimolare e migliorare la circolazione, alleviare il dolore, aiutare ad ammorbidire i tessuti e sciogliendo accumuli di grassi e indurimenti nei vari organi.

E’ preferibile di gran lunga, utilizzare la radice fresca, in mancanza, utilizzare quella secca in polvere.

Troverete ulteriori informazioni nel libro “Guarire con il Cibo” di cucina terapeutica e rimedi naturali.

 

In questo articolo vi propongo un modo gustoso e semplice per preparare degli insalatini stagionati di zenzero da poter utilizzare tutto l’anno.

INSALATINI DI ZENZERO

Ingredienti:

1-2 pezzetti di zenzero
acidulato di umeboshi
un vasetto a chiusura ermetica

Preparazione:

Sbucciate e tagliate a fettine sottili lo zenzero e disponeteli nel vasetto.

Versate sopra una quantità di aceto di umeboshi sufficiente per coprire bene le fettine.

Mettete in frigorifero e fate passare trenta-quaranta giorni prima di assaggiare, una volta pronti durano mesi.

Usate bacchette di legno ogni volta che prendete dei pezzetti, rimboccate con l’aceto di umeboshi le fettine di zenzero per evitare la formazione di muffe.

Questi insalatini sono ottimi per accompagnare fritti e tempura, per preparare dei sushi di pesce.

Ulteriori approfondimenti li puoi trovare sul mio libro “Guarire con il cibo“.

copertina-libro-guarire-con-il-cibo